Vancouver dei Croissant

(30 giorni senza zucchero – ultimo giorno)

Oggi è stato uno di quei giorni in cui A. ha ballato il valzer con i carrelli. Vedere un turco tarchiato e serioso che spinge un carrello sul perno dell’unica ruota bloccata lo trasformava ai miei occhi nel principe Franz, stretto alla sua Sissi, in una musica di cigolante ferraglia.

In effetti, gli ultimi giorni di questo programma senza zucchero sono stati con un po’ di zucchero. Dopo le prime due rigorose settimane, il terzo ed il quarto weekend hanno visto prima la pizza e, dunque, proprio ieri e l’altro ieri, un tour gastronomico in diverse bakery della città, mirato a provare i croissant. Inoltre, pur avendone mangiato in totale circa una dozzina (tra quelli comprati e quelli prodotti da me a casa), nel turno di stamattina è come se mi fossi sentito ricaricato. Probabilmente la stanchezza che ho accusato durante la settimana scorsa era dovuta anche a qualche lacuna nutritiva, oltre che alle diverse sere tarde.

Nel complesso però, posso dire che vale sicuramente la pena di eliminare lo zucchero, pertanto continuerò a farlo. Il più grande pregio, che coincide con la più grande difficoltà, è che costringe a vedere la realtà più nitidimente, meno edulcorata. La nota biologica che aggiungo riguarda l’intestino: sicuramente nel mese passato ho accusato una frenetica attività gassosa, dovuta per lo più alla grande quantità di fibra che consumavo ogni giorno, in seguito ad un periodo molto sregolato. Ho avuto modo di confrontare piccoli cicli di quattro, cinque giorni dove mangiavo preferendo alimenti ricchi di fibre a periodi di uno-tre giorni in cui non ne mangiavo, o ne mangiavo molto poca. Questa alternanza si è rivelata essere buona alla ripresa di un’alimentazione variegata.

Pubblicato da lucafraz

Sono nato atopico e ho passato molto del mio tempo grattandomi braccia e gambe, perlopiù; quindi sono diventato "atopico": ho smesso di abitare un luogo determinato.

5 pensieri riguardo “Vancouver dei Croissant

  1. Ti ringrazio molto per avere visitato il mio blog e per il fatto che ti sia piaciuto.

    Per quanto riguarda lo zucchero Io preferisco il salato non uscirei mai a comprarmi un croissant ma forse uscirei a mezzanotte per mangiare una michetta o rosetta Dipende da come la si chiama fresca e fragrante.

    Shera🌲🌲🌲 (da roma)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: